Tag

, , , , ,

Come-traslocare--640x280.jpg

In questa fase di transizione stiamo iniziando a quantificare quanto ci costerebbe un “trasloco internazionale”. Non sappiamo ancora quanti oggetti (culla, tavolo, sedie, etc.) vogliamo spedire realmente, questa decisione sarà sicuramente influenzata da quanto ci costa.

Quindi, per prima cosa faccio una stima in termini di volume e peso (ovviamente grossolana), ed inizio a contattare le imprese che si occupano di spedizioni internazionali. I primi tre mi dicono che non spediscono oggetti personali (bah!), decido di cambiare strategia e comunico che devo spedire regali vari e restituire alcuni oggetti.  I successivi quattro mi dicono che non effettuano spedizioni tra privati (bah!) e oggetti personali. Gli ultimi tre mi dicono “invia una email e ti daremo una quotazione”, ottimo!! Dopo due giorni i primi due mi dicono che non effettuano spedizioni tra privati (scusa ma telefonicamente mi hai detto di si e mi hai anche chiesto di inviarti una email con gli indirizzi e contatti del destinatario?? Bah!), nell’attesa dell’ultima quotazione, speranzoso di avere un importo economico per capire quanto potrebbe costare questo benedetto trasloco. Alla fine mi dice che hanno provato a contattare la persona negli States che dovrebbe ricevere gli oggetti e che non sono riusciti a parlargli, quindi, il destinatario dovrebbe chiamare il numero dell’azienda dei trasporti locale e accordarsi..Bah!! Ma è così difficile spedire oggetti personali dall’altra parte del mondo?! 

Stanco di continuare a contattare trasportatori/spedizionieri decido di contattare aziende come Ups, Fedex etc., la stima per spedire un bagaglio/scatola di circa 20-25 kg (adesso non ricordo con precisione la dimensione ed il peso) costa circa 190 €!!! Tantissimo!!!

Scoraggiato dall’elevato prezzo e sopratutto non essendo oggetti di grande valore abbiamo deciso di vendere tutto prima di partire e ridurre all’osso anche il nostro guardaroba in modo da spedire solo lo stretto necessario.

Annunci